MRSA - Si sta diffondendo un batterio: lo Staphylococcus aureus è resistente a molti antibiotici

Il loro colore giallo dorato è dovuto al nome aggraziato Staphylococcus aureus: un batterio che può causare infezioni alle ferite e infiammazione del tratto respiratorio nell'uomo. Ciò che lo rende così pericoloso è la sua resistenza a determinati antibiotici. La rigorosa igiene protegge. Nei paesi industrializzati, i batteri globulari sono tra i più importanti agenti infettivi del XXI secolo. Staphylococcus aureus colonizza almeno temporaneamente circa ogni terza persona: la pelle e le membrane mucose, come il vestibolo nasale, la faringe, ma anche l'inguine e il perianale sono aree tipiche in cui è possibile trovare i batteri.

Staphylococcus aureus innesca l'infezione

Fanno parte della normale flora batterica della pelle e non danneggiano una persona sana. Negli ospedali e nelle case di cura, tuttavia, sono temuti, e anche qui sono apparsi per la prima volta. I pazienti il ​​cui sistema immunitario è già indebolito possono manifestare infezioni delle ferite purulente prolungate, infiammazione del tratto respiratorio e avvelenamento del sangue. Spesso, i malati per mesi, le ferite non guariscono, nessuna terapia sembra funzionare.

Lo stafilococco aureo svolge anche un ruolo come agente patogeno dell'avvelenamento da cibo. Se l'agente patogeno prolifera nel cibo, si formano le cosiddette enterotossine che, se consumate, possono portare a sintomi tipici di intossicazione come vomito e nausea.

Immune agli antibiotici: MRSA

L'abbreviazione MRSA sta per Staphylococcus aureus meticillino-resistente - in un linguaggio semplice: sono immuni da una varietà di antibiotici come penicilline e cefalosporine. Si stima che circa 40.000 persone siano infettate ogni anno. Secondo informazioni da MRSA-net, ogni quarta infezione con Staphylococcus aureus è dovuta a MRSA. Solo pochi anni fa, solo il 2% di Staphylococcus aureus in Germania era multiresistente (MRSA), ma ora è il 25%, riporta MRSA-net sul suo sito web.

Finora, l'infezione da MRSA si è verificata principalmente negli ospedali, dove è trasmessa da persona a persona. Negli ultimi anni sono stati registrati sempre più casi di infezioni, che le persone hanno contratto fuori dagli ospedali. Allo stesso tempo, è diventato evidente che l'MRSA può anche verificarsi negli animali, e sempre più nei suini. Negli Stati Uniti, lo Staphylococcus aureus resistente alla meticillina ha dimostrato di causare l'infiammazione del seno nelle donne che allattano.

Terapia e trattamento di MRSA

Secondo i risultati di uno studio sulla rivista Obstetrics and Gynecology (2008; 112: 533-537), questo tipo di Staphylococcus aureus è particolarmente comune se l'infiammazione del seno è accompagnata da ascessi. È interessante notare che la maggior parte delle infezioni nella terapia sono state inizialmente trattate con antibiotici che sono inefficaci contro MRSA. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, la guarigione è stata raggiunta dal trattamento. La maggior parte dei pazienti è stata dimessa senza complicazioni. Un fallimento della terapia o anche la morte di un paziente non erano in nessun caso di cui lamentarsi.

I medici mettono quindi in guardia contro l'uso eccessivo di antibiotici efficaci contro MRSA durante la terapia. Particolarmente importante per il successo della guarigione è il regolare svuotamento della ghiandola mammaria attraverso l'allattamento al seno o il pompaggio e l'eventuale terapia di un ascesso.

Condividi con gli amici

Lascia il tuo commento